Benzina, i prezzi salgono: come ottenere il bonus carburante

I prezzi del carburante aumentano e molti sono alla ricerca di notizie sul bonus benzina fino a 200 euro. In particolare, la domanda è sempre la stessa: come richiederlo? Vedendo i costi aumentare di certo si cerca una via di fuga, per evitare di far piangere il proprio portafoglio. Se qualche mese fa qualcuno pensava che la situazione con l’arrivo di giugno sarebbe migliorata, purtroppo si sbagliava. Anzi, è peggiorata. Oltre al diesel, ora la benzina raggiunge prezzi altissimi nel 2022, a causa di vari fattori. Per dare un aiuto contro questi aumenti collegati alla guerra in Ucraina, il Governo ha così introdotto il bonus benzina 2022. Ecco di cosa si tratta e come ottenerlo.

Bonus benzina 2022: cos’è e come ottenerlo

Il bonus carburante è ancora disponibile, se è questo che vi stavate chiedendo. Vi abbiamo dato qualche consiglio, nelle scorse settimane, per darvi una mano a bilanciare le spese della benzina. Ma questo potrebbe, ovviamente, non bastare ad arginare il problema. A introdurre l’incentivo è stato il Decreto 21 2022, ovvero il decreto Ucraina bis. È stato pensato per dare la possibilità alle aziende private di “erogare buoni carburante a titolo gratuito fino ad un massimo di 200 euro per ogni dipendente, solo per l’anno 2022”. Gli ultimi dati forniti dai gestori al Mise parlano chiaro e confermano alla grande gli aumenti dei prezzi della benzina, mentre aumenta anche il diesel.

Tenendo conto di questa elaborazione dei dati, il prezzo medio della benzina in modalità self è di 1,969 euro al litro (partendo da 1,953 finendo a 1,986 euro al litro), mentre quello del diesel è di 1,879 euro al litro (partendo da 1,868 a 1,893 euro al litro). La modalità servito costa di più, chiaramente: benzina 2,100 euro al litro e diesel 2,015 euro al litro. Ora proviamo a rispondere a tutte le domande.

  • A chi spetta il bonus carburante 2022? Ai dipendenti di aziende private e di datori di lavoro privato, come gli studi professionali.
  • Chi eroga l’incentivo? Sono i datori di lavoro a decidere se erogare oppure no i buoni benzina ai propri dipendenti, decidendo anche la cifra che può raggiungere i 200 euro.
  • Come presentare la domanda per il bonus benzina? Non si presenta alcuna domanda per ottenerlo, deve procedere il datore di lavoro.
  • Fino a quanto durano i buoni? Devono essere messi a disposizione del dipendente entro il 31 dicembre 2022, ma possono essere usati entro il limite di scadenza che è indicato sul buono.
  • Il bonus è esente dalle imposte sui redditi da lavoro dipendente? Sì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *